guida-https

Come passare ad https e rendere sicuro il tuo sito la guida definitiva

Le festività natalizie sono ormai alle nostre spalle ed è arrivato il momento di ritornare ad occuparci del business online. Mamma Google per il 2017 come avevo già accennato in questo articolo ha deciso come proposito del nuovo anno di dare battaglia al protocollo http in favore del più sicuro https, come abbiamo già detto più volte quindi con il nuovo aggiornamento di chrome 56 tutti i siti web in http saranno additati dalla grande G come “non sicuri” e scalati in basso alla serp rispetto ai siti in https.

In questa guida ti mostrerò come passare ad https il tuo sito web in pochi e semplici passaggi senza causare danni al posizionamento che hai già ottenuto.

Requisiti

Prima di poter mettere in campo questa guida su come passare ad https assicurati di aver installato sul tuo hosting un certificato ssl che ti permetterà appunto di avere un sito web sicuro grazie alla cifratura SSL dei dati che passano dal pc dell’utente ed il browser.

Se hai già installato un certificato ssl sul tuo hosting passa pure al paragrafo successivo.

Ho già un certificato SSL?

Se hai attivo uno dei nostri nuovi piani hosting Start, Professional o Business, il certificato ssl è già installato e pronto per essere utilizzato, se invece hai un vecchio piano hosting oppure il tuo sito è attivo presso un altro provider puoi acquistare uno dei nostri certificati ssl, il nostro staff provvederà gratuitamente all’installazione sul tuo hosting.

Attiviamo https sul nostro sito

Una volta installato il certificato ssl sul nostro sito web potremo verificare il funzionamento digitando direttamente sulla barra degli indirizzi del browser “https://www.nomedelsito.dominio” se il nostro sito web viene caricato senza avvisi di connessione non sicura il certificato è installato e funzionante, a questo punto come prima cosa dobbiamo assicurarci che tutti i link scritti nel nostro sito web rimandino ad url https altrimenti la connessione non sarà completamente cifrata e noteremo che seppure la url è https non avremo la scritta “sicuro” ed il colore verde da parte del browser.

https-mixed-content

Normalmente se utilizzi un cms come WordPress ed inserisci i link in maniera dinamica ti basterà andare dal tuo pannello wordpress in Impostazioni->Generali e modificare i due indirizzi del tuo sito web in https come ti mostro qui in basso.

impostazioni-generali-wordpress-ssl

Se anche dopo questa modifica continui a vedere https in grigio con il punto esclamativo molto probabilmente ci sono dei link sul tuo sito web che portano ad un url http, dovrai correggere tutti i link in https ed una volta finito il tuo sito web sarà completamente sicuro con https.

Se ho un sito web senza cms?

In questo caso dovrai comunque fare in modo che tutte le url puntino ad indirizzi https e dopodiché inserire questa piccola regola nel tuo file htaccess (metto in conto che tu abbia un hosting linux)

“RewriteEngine On
RewriteCond %{HTTPS} off
RewriteRule (.*) https://%{SERVER_NAME}/%$1 [R,L]”

Ultimo step: accorgimenti Seo

Ricorda non appena terminato il passaggio https è necessario avvisare di questo big G (google 🙂 perciò tramite google webmaster tool dovrai creare una nuova proprietà con il tuo sito web in https e sceglierlo come pagina preferita, inoltre se usi wordpress ti consiglio di aggiornare la sitemap ed inviarla sempre attraverso google webmaster nella nuova proprietà appena creata.

 

Spero che la mia guida ti sia stata utile, fammi sapere come è andata o se hai incontrato problemi nei commenti.

 


Condividi questa notizia




Potrebbe interessarti




Post a Comment